Sony-Ericsson W760: entertainment phone

Sembra che BuzzParadise, e il mio BuzzAngel abbiano avuto un incredibile sesto senso, nel coinvolgermi nella campagna Sony Ericsson, riguardante il nuovo cellulare W760. Un graditissimo regalo “pre-laurea” che mi da uno sprint tale da riprendere estemporaneamente a scrivere, e recensire questo prodotto.Rispunta la mia testolina sulle pagine del mio sito. E’ da tantissimo che non scrivo, è da tantissimo che non “curo” il mio spazio sul web.
Da un po’ di tempo i progetti, anche quelli che ho più a cuore, sono stati messi in stato di “freeze”, per lasciar spazio ad un evento di portata eccezionale: la mia laurea!!

Il pacco arriva puntuale a casa mia e contiene un pratico e spazioso borsone, la scatola con il cellulare, un blocchetto di post-it firmati sony-ericsson, e un portacellulare a laccio (per intenderci, quelli da appendere al collo…).
Contento come un bambino, vado a scartare il tutto, e ad aprire la scatola contenente il cellulare, fornito con batteria standard, caricabatteria, auricolari stereo, cavo USB, manuale in italiano, software per la sincronizzazione dati con il PC, e una microSD (già inserita nel telefono) da 1GB.

materiale sonyericsson
(foto scattata con il cellulare w760)

Apprezzabile il design di questo slider compatto, dimensioni e peso ottime in relazione alle funzioni di questo entertainment phone.
E’ evidente che questo cellulare è stato pensato per coloro che amano la musica (non per nulla è chiamato “walkman phone”).
Accendo il dispositivo, sperando che la carica della batteria mi permetta lo smanettamento pre lettura del manuale: 45%, ottimo!!

Inizio a smanettare sui menu, controllo le funzioni principali, faccio la prima telefonata di prova: qualità audio della telefonata ottima!
Il menu mi sembra intuitivo, il software è gradevole di aspetto (mi sono accorto solo in seguito che è gradevole solo il tema di default :-)), e la navigazione nelle sezioni del menu è abbastanza veloce.
Una delle prime cose che ho provato è stata la radio, e la funzione walkman in riproduzione mp3. La qualità audio con gli auricolari stereo è ottima.

Prima che il telefono arrivasse, mi ero documentato sulle innovative funzioni, e la mia curiosità si è subito orientata sul sensore di movimento. Grazie a questo, è possibile regolare il volume della riproduzione musicale, solamente orientando il telefono verticalmente, è possibile cambiare brano (in avanti o indietro) semplicemente “shakerando” il telefono. girando il cellulare sul fianco, si può vedere un video, una foto sfruttando l’ampio schermo in orizzontale. Questa funzione è utile anche per i giochi, perchè permette di impugnare il telefono con entrambe le mani, e giocare sfruttando anche i tasti posti su entrambi i lati, facendo diventare il cellulare, una vera e propria console portatile. Nella modalità gioco (ad esempio giocando a Need For Speed) è possibile sterzare utilizzando il sensore di movimento, questo rende l’esperienza di gioco più realistica (sono rimasto sorpreso da questa applicazione del sensore di movimento).

La ricarica della batteria effettuata la prima notte, è durata circa 3 ore. Il giorno successivo, ho provato le altre funzioni, come il tanto sponsorizzato aGPS (gps assistito). Il sensore GPS funziona discretamente, ma per effettuare le localizzazioni su mappa, è necessario connettersi ad internet (sfruttando la connessione GPRS/UMTS/HSDPA), in modo da accedere a google maps. Non è possibile scaricare le mappe in locale (ad es. trasferire le mappe scaricate con la connessione internet casalinga, sulla microSD), e consultarle sul cellulare Offline (spero che in una versione successiva, questo sia reso possibile). Il software “tracker” consente di utilizzare il sensore GPS per fini “sportivi”, calcolando la velocità, il tempo di percorrenza di itinerari preimpostati, la distanza percorsa ecc… alla fine dell’allenamento, permette di analizzare l’attività attraverso grafici e tabelle: un vero personal trainer nel telefonino.

Tra il corredo software da notare “VideoDJ”, “PhotoDJ”, “MusicDJ”; che permettono l’editing e il mixing di foto, musica e video. E’ possibile ad esempio creare delle slideshow di foto, o di video, oppure differenziare le playlist o i filmati a seconda dello stato d’animo del giorno, attraverso un sistema di tagging di semplice gestione.

La scrittura degli SMS è buona, il sistema T9 è perfetto ma la tastiera un po’ “gommata” con i tasti stampati su un unico pannello rende la scrittura non velocissima: forse è una questione di scarsa abitudine.
La fotocamera è ottima: 3.2 mpixel rendono bene sia nello scatto di fotografie, sia nella registrazione di video, che vengono memorizzate nell’indispensabile MicroSD. Punto di debolezza, la mancanza del Flash, che rende difficoltose le foto in notturna.

Il software e i menu del telefono, permettono di accedere ai contenuti internet in maniera molto semplice, e integrano le funzioni del telefono, con svariati servizi web, rendendolo super adatto ai Blogger.

Passiamo ai difetti… Durante l’utilizzo della funzionalità aGPS, si utilizza il GPS e la connessione internet. Il telefono si surriscalda un bel po’, e consuma abbastanza la batteria… (e questo è comprensibile…)
Ieri sera, mentre stavo piazzando un nuovo record su “Guitar Rock Tour”, il telefono si è riavviato inspiegabilmente (sarà il caldo di questi giorni ?!?)
Altro difetto (che magari solo io avverto…) è che il software di sincronizzazione è solo per Windows XP SP2 e per Windows Vista. Niente che riguardi Linux o Mac… Magari ad Agosto con più tempo a disposizione, riesco ad effettuare la sincronizzazione con gli altri 2 sistemi operativi tramite Bluetooth e scriverò una guida.
La rubrica, non differenzia i campi “nome” e “cognome” e quindi l’importazione dei contatti dal mio samsung sgh-e720 non è stata felicissima… Se sul mio samsung ho 10 amici che si chiamano Fabrizio, ma con cognomi diversi, durante l’importazione qualcosa andrà irrimediabilmente storta, e sul nuovo e fiammante sony ericsson troverò un solo Fabrizio con 10 numeri… ahia…

In conclusione, il Sony-Ericsson W760 è un ottimo apparecchio considerato il costo (che si aggira sui 250 euro), ma per sfruttarlo al meglio è necessario sottoscrivere un piano dati, in modo da ottimizzare i costi della connessione GPRS/UMTS/HSDPA.
Su quest’ultimo punto scatta una piccola polemica nei confronti di TIM: è possibile che non sia disponibile l’sms auto-configurante per i servizi internet per questo telefono, che è venduto per ora in esclusiva TIM ?? Chiamerò il 119 e chiederò spiegazioni in merito.

Ringrazio Sony Ericsson, BuzzParadise il mio BuzzAngel (Luca Conti) per avermi dato questa opportunità, spero sinceramente che il mio ariticolo/recensione possa servire a rendere più chiare le idee su questo cellulare…

Disponibile qui la Brochure che mi è stata recapitata a casa, contenente le specifiche tecniche e le features principali dell’apparecchio.
Aspetto i vostri commenti in merito… si sa che la community in questo campo è assolutamente fondamentale…

aleko | 5 luglio 2008
  • Michele 27 agosto 2008 at 14:53
    Ciao Alessandro, sposo in pieno i tuoi commenti sul cellulare. E' che determinati servizi dovrebbero essere illustrati dal venditore, che invece è portato esclusivamente ad affabularti, valorizzando gps e hsdpa. Io non riesco neanche ad avviare il tracker per tracciare le mie (rare) corse cittadine con il gps, perché quando gli dico che fra i miei favoriti c'è casa e gli dico di trovare automaticamente le coordinate geografiche (attuale), lui va su ricerca e ci sta mezz'ora, dopodiché rientro ed esco dalla copertura GPS. Credo quindi che, senza il collegamento Internet, il GPS non funzioni mai. Hai avuto riscontri diversi dal mio? Grazie, Mike
  • Aleko 27 agosto 2008 at 15:26
    Per posizionare le coordinate su una qualsiasi mappa, è indispensabile internet. Io invece sto avendo difficoltà nella configurazione dei servizi internet con TIM. Il portale tim.it ha da poco aggiunto il w760i tra gli "eletti" che possono ricevere l'sms autoconfigurante. Ho provato più volte, ma non sono riuscito a configurare nulla...
  • alan 19 settembre 2008 at 1:22
    Ciao a tutti , ho acquistato un w760 un mese fa' (01 agosto 2008) la batteria mi dura pochissimo intorno alle 10-15 ore .. Ho le email attive sul telefonino , ma e' giusto che una batteria duri cosi' poco ???? E' NUOVO !!!
  • Aleko 19 settembre 2008 at 14:53
    Non utilizzo le mail, e quindi non so il consumo in UMTS/HDSPA. Forse è il caso di porre la stessa domanda alla sony ericsson...
  • valerio 6 ottobre 2008 at 15:28
    e vero la batteria del w7601 dura pochissimo o provato anche ad usarlo il meno possibile il cellulare e la batteria si consuma ugualmente
  • FANATIC 12 ottobre 2008 at 21:35
    IO HO COMPRATO IERI QUESTO BELLISSIMO TELEFONO ;è VERO CHE X MOLTI SERVIZI SERVE LA CONNESSIONE A INTERNET(E CHE QUINDI AHIMè NN SFRUTTERò MAI )PERò OGGI CI HO GIOCATO E HO ASCOLTATO MUSICA X UN SACCO DI TEMPO E DEVO DIRE CHE LA BATTERIA HA ANCORA IL 30% DI CARICA MA DEVO DIRE CHE NN HO TROVATO IL LACCIO (E LA BORSA è X TUTTI?)
  • Aleko 13 ottobre 2008 at 9:52
    Io non ho problemi sulla batteria, non utilizzando i servizi internet. Per quanto riguarda la borsa e il laccetto, sono gadget riservati ai buzzangels :D
  • Alessio 24 ottobre 2008 at 10:00
    Ragazzi ero un felice possessore ma stamattina l'ho acceso e :( non funziona più si accende e si spegne da solo praticamente è andato in loop, premetto che lo'ho comprato 4 mesi fa. Adesso l'ho portato in riparazione 20 giorni speriamo bene!!! Ciao

Rispondi

ContattamiContattami

SCRIVIMI

DOVE TROVARMI

Sul web

Mail

aleko21@gmail.com
alessandro.pagano@osel.it
aleko@fsfe.org
aleko21@outlook.com

Phone

(+39) 3391354376

SCRIVIMI!

Il tuo nome (richiesto)

La tua mail (richiesto)

Oggetto

Messaggio

ServiziServizi

AREE DI COLLABORAZIONE

Le competenze, la professionalità ed il network sviluppato in questi anni sono stati solo il punto di partenza per differenti progetti di successo in diverse aree professionali.

Web Design

Realizzazione e cura di portali web innovativi e ad elevato impatto. Consulenza e sviluppo di soluzioni web personalizzate per qualsiasi settore. Design, implementazione, aggiornamento, promozione ed esercizio di portali web.

Formazione

Realizzazione di interventi formativi efficaci gestibili in presenza ed in modalità e-learning in diversi campi dell’Information Technology e delle Soft Skills.

Consulenza

Consulenza personalizzata su soluzioni ICT per massimizzare efficacia ed efficienza all’interno di qualsiasi organizzazione.

About MeAbout Me

Research, e-learning, Web, ICT

Ho conseguito il PhD in Informatica e la Laurea Magistrale in Economia presso l’Università degli Studi di Bari. Attualmente sono impegnato in diversi progetti di ricerca internazionali e ricopro il ruolo di manager della produzione di Osel s.r.l. : azienda che si occupa di Innovazione della didattica e e-learning. Sono docente di Informatica a contratto a Bari (Uniba) e a Roma (LUMSA).

MY STORY

  • 0%
    Web, HTML5, WordPress, CMS
  • 0%
    Open Source - Gnu/Linux
  • 0%
    e-learning
  • 0%
    Information Systems
  • 0%
    ICT Consultancy

WHAT I KNOW

  • 0%
    Teamworking
  • 0%
    Time & Stress Management
  • 0%
    Teaching
  • 0%
    Research
  • 0%
    Passion

WHO I AM

BlogBlog

mi esprimo con l'estremità del mio pensiero...
Risolvere il problema notifiche su dispositivi Xiaomi con Miui8

Dopo l’acquisto dello Xiaomi Mi Max 2 ho provveduto ad effettuare le prime configurazioni ed ottimizzazioni per un uso più “occidentale” del terminale. In questa guida vedremo come abilitare le notifiche delle nostre applicazioni preferite in modo che possano ignorare le strette policy di controllo ed ottimizzazione batteria/memoria della Miui8.

Xiaomi China Stable – Come installare le Google Apps su MIUI8 e Android 7 Nougat

Stamattina è arrivato finalmente il tanto atteso Xiaomi Mi max 2 (scheda tecnica qui) e, dopo la consueta febbre da unboxing, mi sono cimentato nelle solite impostazioni/ripristino account e applicazioni. Operazione che grazie a MiCloud, il servizio di Xiaomi che permette di salvare tutte le app e le impostazioni, diventa ancora più semplice e veloce. Il telefono in questione ha a bordo l’ultima Rom China Stable con MIUI8 e Android 7.1.1

Nel caso di specie, l’ultimo backup era stato fatto sul mio precedente Mi Max e quindi credevo filasse tutto liscio. Non avevo considerato che la versione di Android è passata dalla 6 alla 7. Dopo il trasferimento dei dati, quindi, ho constatato con rammarico che le applicazioni Google (in primis il Play Store) erano inutilizzabile. Al tentativo di creare un account la schermata google recita un messaggio in loop “Checking info…” Ho provato allora a disinstallare e reinstallare tutte le applicazioni google, sia tramite APK, sia tramite lo store cinese. Dopo ore ed ore di tentativi mi sono imbattuto in un ottimo post sul forum ufficiale MIUI che ha risolto il problema e mi ha permesso di installare e soprattutto far funzionare, tutte le app ed i servizi Google.

Non mi resta quindi che entrare nel merito della guida.

Step1 – Eseguire il download di questo archivio di Backup ed estrarlo all’interno nella cartella

/Internal Shared Storage/MIUI/backup/

all’interno di questa cartella, quindi, dovrà esserci una ulteriore cartella con “AllBackup”. Rispettare questo albero delle directory in questa fase è molto importante per permettere al sistema di ripristinare correttamente il backup.

 

Step2 – Eseguire il restore entrando nel menu e seguendo i seguenti tap:

Settings > Additional Settings > Backup and Reset > Local Backups > Mar24, 8:05PM (161MB, 12 app data files) > Restore

 

Step3 – Abilitare i permessi. Entrare nell’applicazione “Security” e cliccare su Permissions“. Abilitare l’autostart e tutti i permessi per le applicazioni appena installate. Al termine, riavviare il dispositivo.

Step 4 – Lanciare Google Play Store. Tutto dovrebbe avviarsi senza problemi. (Qualcuno ha segnalato un crash al primo avvio che è possibile bypassare semplicemente cliccando su “continua”). Aggiungete ora il vostro account!

Spero che questa guida possa esservi stata utile per i vostri dispositivi Xiaomi con Rom China Stable.

Recensione Huawei P8

Vediamo oggi come si comporta il Huawei P8 che ho avuto la possibilità di testare per un mese, grazie ad un contest organizzato da Huawei. Cercherò di riassumere la mia esperienza d’uso attribuendo dei voti alle relative categorie.

International Open Data Day – Bari 2014

Il 22 febbraio 2014 dalle ore 10 alle ore 18 si terrà l’International Open Data Day presso il padiglione dei Cineporti di Puglia – c/o Fiera del Levante. Come per il 2013 Bari ospiterà l’edizione locale di questa giornata in cui, a livello internazionale, le comunità di persone che si occupano di Open Data si radunano a livello locale per presentare i propri progetti, parlare delle iniziative già svolte, programmare quelle future. Obiettivo non secondario è quello di proporre la cultura dei dati aperti ad un nuovo pubblico.

Salviamo un progetto: Tuxfeed

Tuxfeed.it è stato per anni un punto di riferimento per tutti gli appassionati del sistema operativo Open Source più famoso del mondo: Linux.
Per anni Tuxfeed.it, progetto completamente gratuito, basato sugli sforzi di (pochi) utenti volontari, ha aggregato diverse centinaia di fonti, sempre aggiornate, per rendere aggiornati a più di 5.000 di visitatori ogni giorno.

AndroidPIT: Fill up your Mobile.

Vorrei segnalare una iniziativa lodevole riguardo il mondo Android: il portale AndroidPIT.

AndroidPIT può divenire in breve tempo un punto di riferimento per quanto riguarda il mondo Android, in quanto permette agli utenti di accedere agevolmente a news sempre aggiornate.
La specialità di questo portale sono le applicazioni: cuore pulsante di ogni dispositivo mobile. Di seguito una breve recensione.

Volunia: fallimento annunciato?

Ieri Massimo Marchiori, ricercatore padovano autore di HyperSearch, uno degli algoritmi utilizzati da Google, ha lanciato la sua sfida al mondo dei motori di ricerca con l’obiettivo di apportare importanti innovazioni. Il nome del progetto è Volunia.

Installing YamiPod on Linux: a multi-platform, very versatile iPod Manager

YamiPod is a freeware application to efficiently manage your iPod on Linux. It can be run directly from your iPod and needs no installation. It also has extra features such as rss news and podcast support, remove duplicates, easy notes editor (with multipage support), songs synchronization, playlists export, a built in music player and much more. It has been translated in 12 languages.

Ace Manager Recruiting Game

Nel mondo dei social network e del lifestream totale su internet, non potevano mancare dei metodi alternativi di recruitment da parte delle aziende con alto tasso di informatizzazione e propense a politiche di buzz marketing. Oggi voglio sottoporre all’attenzione dei miei lettori più giovani, il contest della BNP che riguarda un Recruiting game a cui possono partecipare Laureati e Laureandi con età inferiore ai 26 anni.

Lg Optimus: più Android per tutti! (e un intruso…)

Da quando Google ha lanciato il suo sistema operativo per piattaforma mobile, molte case produttrici si sono affacciate sul mercato proponendo modelli più o meno validi di telefonini con il sistema operativo Android.

Qualche tempo fa, vi ho raccontato la mia esperienza positiva con l’androide di casa Motorola. Da quel giorno, dopo HTC e Motorola, le altre aziende sul mercato (tranne Nokia che è rimasta fedele a Symbian e a Maemo) hanno proposto soluzioni Android. All’appello non poteva mancare LG.

ContattamiContattami

SCRIVIMI

DOVE TROVARMI

Sul web

Mail

aleko21@gmail.com
alessandro.pagano@osel.it
aleko@fsfe.org
aleko21@outlook.com

Phone

(+39) 3391354376

SCRIVIMI!

Il tuo nome (richiesto)

La tua mail (richiesto)

Oggetto

Messaggio

ServiziServizi

AREE DI COLLABORAZIONE

Le competenze, la professionalità ed il network sviluppato in questi anni sono stati solo il punto di partenza per differenti progetti di successo in diverse aree professionali.

Web Design

Realizzazione e cura di portali web innovativi e ad elevato impatto. Consulenza e sviluppo di soluzioni web personalizzate per qualsiasi settore. Design, implementazione, aggiornamento, promozione ed esercizio di portali web.

Formazione

Realizzazione di interventi formativi efficaci gestibili in presenza ed in modalità e-learning in diversi campi dell’Information Technology e delle Soft Skills.

Consulenza

Consulenza personalizzata su soluzioni ICT per massimizzare efficacia ed efficienza all’interno di qualsiasi organizzazione.

About MeAbout Me

Research, e-learning, Web, ICT

Ho conseguito il PhD in Informatica e la Laurea Magistrale in Economia presso l’Università degli Studi di Bari. Attualmente sono impegnato in diversi progetti di ricerca internazionali e ricopro il ruolo di manager della produzione di Osel s.r.l. : azienda che si occupa di Innovazione della didattica e e-learning. Sono docente di Informatica a contratto a Bari (Uniba) e a Roma (LUMSA).

MY STORY

  • 0%
    Web, HTML5, WordPress, CMS
  • 0%
    Open Source - Gnu/Linux
  • 0%
    e-learning
  • 0%
    Information Systems
  • 0%
    ICT Consultancy

WHAT I KNOW

  • 0%
    Teamworking
  • 0%
    Time & Stress Management
  • 0%
    Teaching
  • 0%
    Research
  • 0%
    Passion

WHO I AM

BlogBlog

mi esprimo con l'estremità del mio pensiero...
Risolvere il problema notifiche su dispositivi Xiaomi con Miui8

Dopo l’acquisto dello Xiaomi Mi Max 2 ho provveduto ad effettuare le prime configurazioni ed ottimizzazioni per un uso più “occidentale” del terminale. In questa guida vedremo come abilitare le notifiche delle nostre applicazioni preferite in modo che possano ignorare le strette policy di controllo ed ottimizzazione batteria/memoria della Miui8.

Xiaomi China Stable – Come installare le Google Apps su MIUI8 e Android 7 Nougat

Stamattina è arrivato finalmente il tanto atteso Xiaomi Mi max 2 (scheda tecnica qui) e, dopo la consueta febbre da unboxing, mi sono cimentato nelle solite impostazioni/ripristino account e applicazioni. Operazione che grazie a MiCloud, il servizio di Xiaomi che permette di salvare tutte le app e le impostazioni, diventa ancora più semplice e veloce. Il telefono in questione ha a bordo l’ultima Rom China Stable con MIUI8 e Android 7.1.1

Nel caso di specie, l’ultimo backup era stato fatto sul mio precedente Mi Max e quindi credevo filasse tutto liscio. Non avevo considerato che la versione di Android è passata dalla 6 alla 7. Dopo il trasferimento dei dati, quindi, ho constatato con rammarico che le applicazioni Google (in primis il Play Store) erano inutilizzabile. Al tentativo di creare un account la schermata google recita un messaggio in loop “Checking info…” Ho provato allora a disinstallare e reinstallare tutte le applicazioni google, sia tramite APK, sia tramite lo store cinese. Dopo ore ed ore di tentativi mi sono imbattuto in un ottimo post sul forum ufficiale MIUI che ha risolto il problema e mi ha permesso di installare e soprattutto far funzionare, tutte le app ed i servizi Google.

Non mi resta quindi che entrare nel merito della guida.

Step1 – Eseguire il download di questo archivio di Backup ed estrarlo all’interno nella cartella

/Internal Shared Storage/MIUI/backup/

all’interno di questa cartella, quindi, dovrà esserci una ulteriore cartella con “AllBackup”. Rispettare questo albero delle directory in questa fase è molto importante per permettere al sistema di ripristinare correttamente il backup.

 

Step2 – Eseguire il restore entrando nel menu e seguendo i seguenti tap:

Settings > Additional Settings > Backup and Reset > Local Backups > Mar24, 8:05PM (161MB, 12 app data files) > Restore

 

Step3 – Abilitare i permessi. Entrare nell’applicazione “Security” e cliccare su Permissions“. Abilitare l’autostart e tutti i permessi per le applicazioni appena installate. Al termine, riavviare il dispositivo.

Step 4 – Lanciare Google Play Store. Tutto dovrebbe avviarsi senza problemi. (Qualcuno ha segnalato un crash al primo avvio che è possibile bypassare semplicemente cliccando su “continua”). Aggiungete ora il vostro account!

Spero che questa guida possa esservi stata utile per i vostri dispositivi Xiaomi con Rom China Stable.

Recensione Huawei P8

Vediamo oggi come si comporta il Huawei P8 che ho avuto la possibilità di testare per un mese, grazie ad un contest organizzato da Huawei. Cercherò di riassumere la mia esperienza d’uso attribuendo dei voti alle relative categorie.

International Open Data Day – Bari 2014

Il 22 febbraio 2014 dalle ore 10 alle ore 18 si terrà l’International Open Data Day presso il padiglione dei Cineporti di Puglia – c/o Fiera del Levante. Come per il 2013 Bari ospiterà l’edizione locale di questa giornata in cui, a livello internazionale, le comunità di persone che si occupano di Open Data si radunano a livello locale per presentare i propri progetti, parlare delle iniziative già svolte, programmare quelle future. Obiettivo non secondario è quello di proporre la cultura dei dati aperti ad un nuovo pubblico.

Salviamo un progetto: Tuxfeed

Tuxfeed.it è stato per anni un punto di riferimento per tutti gli appassionati del sistema operativo Open Source più famoso del mondo: Linux.
Per anni Tuxfeed.it, progetto completamente gratuito, basato sugli sforzi di (pochi) utenti volontari, ha aggregato diverse centinaia di fonti, sempre aggiornate, per rendere aggiornati a più di 5.000 di visitatori ogni giorno.

AndroidPIT: Fill up your Mobile.

Vorrei segnalare una iniziativa lodevole riguardo il mondo Android: il portale AndroidPIT.

AndroidPIT può divenire in breve tempo un punto di riferimento per quanto riguarda il mondo Android, in quanto permette agli utenti di accedere agevolmente a news sempre aggiornate.
La specialità di questo portale sono le applicazioni: cuore pulsante di ogni dispositivo mobile. Di seguito una breve recensione.

Volunia: fallimento annunciato?

Ieri Massimo Marchiori, ricercatore padovano autore di HyperSearch, uno degli algoritmi utilizzati da Google, ha lanciato la sua sfida al mondo dei motori di ricerca con l’obiettivo di apportare importanti innovazioni. Il nome del progetto è Volunia.

Installing YamiPod on Linux: a multi-platform, very versatile iPod Manager

YamiPod is a freeware application to efficiently manage your iPod on Linux. It can be run directly from your iPod and needs no installation. It also has extra features such as rss news and podcast support, remove duplicates, easy notes editor (with multipage support), songs synchronization, playlists export, a built in music player and much more. It has been translated in 12 languages.

Ace Manager Recruiting Game

Nel mondo dei social network e del lifestream totale su internet, non potevano mancare dei metodi alternativi di recruitment da parte delle aziende con alto tasso di informatizzazione e propense a politiche di buzz marketing. Oggi voglio sottoporre all’attenzione dei miei lettori più giovani, il contest della BNP che riguarda un Recruiting game a cui possono partecipare Laureati e Laureandi con età inferiore ai 26 anni.

Lg Optimus: più Android per tutti! (e un intruso…)

Da quando Google ha lanciato il suo sistema operativo per piattaforma mobile, molte case produttrici si sono affacciate sul mercato proponendo modelli più o meno validi di telefonini con il sistema operativo Android.

Qualche tempo fa, vi ho raccontato la mia esperienza positiva con l’androide di casa Motorola. Da quel giorno, dopo HTC e Motorola, le altre aziende sul mercato (tranne Nokia che è rimasta fedele a Symbian e a Maemo) hanno proposto soluzioni Android. All’appello non poteva mancare LG.